Jaguar I-PACE: Anteprima SUV Elettrico | dMotori.IT

Jaguar I-PACE: Anteprima SUV Elettrico

[right-side]
A Londra, da qualche parte nell'Est della città, sul piano terra di un parcheggio multipiano, c'è quella che è la nuova Jaguar I-Pace, probabilmente la più audace e importante degli ultimi cinque decenni. Rivestita di una vernice rossa fotone così raggiante che porta a pensare che sia luminescente - rendendo vano ogni tentativo di classificarla - la nuova I-Pace assume una veste audace ed emozionante anche qui, dove dominano colori più spenti.

E' in parte una supercar, in parte un'utilitaria; una vettura che è una Jaguar, eppure non assomiglia a nessuna Jaguar vista prima d'ora. In base agli standard delle show car più inverosimili, quest'auto è sorprendente. In ogni caso ora, lontano dagli stand del motor show dove migliaia di persone hanno potuto ammirarla, la I-Pace è tutt'altro che fantasia. E' invece pronta per essere guidata.

Jaguar I-Pace: racconto del test-drive

Si tratta di una prova svolta dai ragazzi di Autocar, una delle poche occasioni in cui il concept della Jaguar I-Pace verrà provato direttamente su strada - e, purtroppo, con uno stile di guida sicuro, senza prove più "spinte". Resta il fatto che verrà guidata.
Anche perché, quando Jaguar ti invita a sperimentare una vettura potenzialmente molto innovativa come questa e ad una fase così precoce, non bisogna far altro che aggrapparsi all'opportunità con entrambe le mani e imparare quanto più possibile dall'esperienza che ne deriva.

Al momento esistono al mondo solo una manciata di prototipi di I-Pace, e quello testato da Autocar sarà esposto al Motor Show di Ginevra, dopo il test su strada. La vettura è assicurata per 2 milioni di sterline - e questa probabilmente è una stima conservativa del suo vero valore per Jaguar. Per cui va guidata con rispetto, con un pad di polistirolo sul sedile per evitare danni derivanti dal jeans e le scarpe lasciate sul pavimento per non sporcare i tappetini. Certo, però puoi guidarla, dicono.

jaguar i-pace

Uno sguardo dietro le quinte

Oltre alla possibilità di testare l'auto, per quelli di Autocar significa avere anche la possibilità di incontrare alcune figure chiave coinvolte nel progetto I-Pace e scoprire che fase ha raggiunto quest'ultimo, oltrepassando il velo di segreto che circonda il quartier generale di Jaguar. Si tratta in particolare di Matt Beaven, capo progettista degli esterni; Sandy Boyes, che si occupa invece del design degli interni; e Dave Shaw, che gestisce la parte di ingegneria del veicolo.

Con un po' di pressione e di comprensibile reticenza delle persone che lavorano su un'auto che non è ancora del tutto matura, hanno condiviso alcuni particolari stuzzicanti su questo nuovo SUV sportivo completamente elettrico made in Jaguar.

Gli obiettivi di Jaguar

"Siamo circa a metà strada nel lavoro sullo sviluppo del veicolo finale," dice Shaw, "e siamo in tempo e sulla buona strada per rispettare le nostre promesse originali."
Per Shaw ed il suo team questo sarà un periodo senza dubbio emozionante. Le promesse cui si riferisce sono quelle che Jaguar fece al Motor Show di Los Angeles lo scorso autunno, quando fu rivelata per la prima volta la I-Pace: 395CV e una coppia motrice da 700Nm risultanti dai due motori elettrici, uno per asse; 0-100km/h in circa 4 secondi; oltre 480 km di autonomia utilizzabile; e una batteria agli ioni di litio da 90kWh che può essere caricata fino al 80% da un distributore pubblico in 90 minuti.

Se raggiunti, questi obiettivi di performance renderebbero la I-Pace più veloce nell'accelerazione rispetto alla Tesla Model X 90D, il principale concorrente insieme alla Volvo XC90 T8 Twin Engine. Il che sarebbe un risultato eccellente per la prima auto completamente elettrica di Jaguar.

Shaw è evidentemente molto sicuro di riuscire a raggiungere tali obiettivi in quanto i suoi ingegneri lavorano al design dell'I-Pace sin dalla fase embrionale della vettura. La I-Pace, come affermerebbe chiunque in Jaguar, è quel raro gioiello in mezzo alle cosiddette nuove auto: un design nuovo di zecca fuori dagli schemi del segmento o dei modelli precedenti e non vincolato dal design imposto da un normale motore a combustione.

[ads-post]

Shaw afferma inoltre che "Come società, ci siamo resi conto circa 5 anni fa, che sederci ad un tavolo tutti insieme per prendere le scelte migliori in base alle risorse a disposizione ci fa risparmiare tempo e salute. Altrimenti, i designer si presentano con un progetto che esteticamente rispecchia tutto ciò che hanno in mente, lo danno agli ingegneri che però sono costretti ad eliminare e modificare determinati dettagli. In questo modo invece, sono coinvolti tutti allo stesso tempo e ci muoviamo più velocemente."

Più che una show car

Beaven poi spiega che la I-Pace non è solo un'altra auto da esposizione: "Dal punto di vista del design, stavamo lavorando contemporaneamente sulla versione di produzione della I-Pace e sul concept. La versione finale non deluderà e sarà molto simile al concept.
"E' stata una sfida enorme per noi. La Jaguar I-Pace deve essere riconosciuta come una Jaguar pur partendo da un ambiente nuovo. Sapevamo sin dall'inizio di non essere interessati ad introdurre una vettura elettrica giusto per, come hanno fatto molti altri produttori. Questa doveva essere una vera e propria Jaguar in grado di comunicare i valori propri della Jaguar attraverso ogni suo dettaglio."

In termini di design, possiamo dire che si avvicina più ad una supercar che ad un SUV, infatti ricorda molto più la C-X75 che la F-Pace. Anche i modelli sportivi della gamma F-Type hanno dato un contributo alla progettazione. "I brevi fianchi anteriori della vettura e quelli posteriori allungati sono come quelli di un F-Type, specchiati" dice Beaven.
Pertanto sembra che non si riesca a decidere se si tratta di una berlina, di un'auto sportiva o di una nuova tipologia di SUV, ma tutto sommato a chi importa.

Dentro la Jaguar I-Pace: come sono gli interni

Passiamo però alla prova su strada di Autocar. Prima raccomandazione: "Qualsiasi cosa fai, non la sbattere (la porta)." Dopotutto è un concept - ma la posizione di guida e la configurazione interna saranno sicuramente delle linee guida per capire cosa aspettarsi dalla versione finale. La posizione è bassa rispetto ad un normale SUV, ad un'altezza simile a quella di un F-Pace, ma in una cabina che è più pulita e più spaziosa. Un pannello alto e centrale ti fa sentire comodo, ma i controlli e gli strumenti di fronte sono ad un livello più basso rispetto a quello che ci si aspetterebbe. Forse tutto sommato si tratta di un SUV.

Eccellente la visibilità. Nel complesso, la seduta è molto comoda, con poca distesa del cofano e del cruscotto di fronte. E anche se non è stato possibile verificare di persona i sedili posteriori, quelli di Jaguar hanno affermato che questa configurazione della cabina da molto spazio anche ai passeggeri seduti dietro, al pari di un modello di lusso.

Progettato in omaggio alla fascia asimmetrica focalizzata sul conducente della F-Type, il cruscotto della Jaguar I-Pace riesce a circondare il sedile di chi guida. C'è uno schermo LCD con gli strumenti di fronte, e uno schermo di infotainment più largo in alto, che ne contiene uno touchscreen più piccolo in basso. Essendo un concept però, nessuno dei display funziona.

Jaguar prende spunto dai tedeschi

Se questa è un'occhiata al futuro design interno della Jaguar, sembra che quest'ultima si stia ispirando per certi versi ai suoi rivali tedeschi, giocando anche sui comandi di ventilazione. Sembrano delle lunette di orologi di grandi dimensioni, più decorative, in un interno che altrimenti risulta molto (troppo) pulito. Molto diffuse negli interni della Jaguar I-Pace anche le decorazioni cromate. E' da tempo che ci si aspetta un miglioramento di Jaguar in termini di qualità percepita e a quanto pare l'obiettivo è proprio quello.

Il volante è pesante e la corsa è risultata rumorosa e ferma, ma senza dubbio è dovuto sempre al fatto che si tratta di un prototipo. Le auto d'esposizione viaggiano sempre come dei trolley - soprattutto se montano dei cerchi in lega da 23'. Si può sentire chiaramente l'attrito nella trasmissione dell'auto.
Questa parte dell'esperienza di guida della Jaguar I-Pace non ha molta importanza e non può influenzare le attese della versione finale. Prova solo quanto lavoro svolgono in Jaguar per completare un'auto in tempi moderni.

Fino a quando non avremo tra le mani la versione di produzione, i fan di Jaguar non possono fare altro che attendere i dettagli tecnici che verranno diffusi man mano nei prossimi 12 mesi, con l'avvicinarsi sempre di più alla finalizzazione della vettura.
Ci si aspetta un debutto al Motor Show nel 2018, con la vendita di alcune unità già nel corso dello stesso anno. Un programma ambizioso al quale attenersi, e chissà se il tutto si tradurrà in vendite che supereranno le centinaia, le migliaia o le decine di migliaia.

Prezzo Jaguar I-Pace

Ovviamente non si sa ancora nulla sul prezzo ufficiale della nuova Jaguar I-Pace, però esistono già alcune stime che lasciano pensare che la nuova auto SUV-berlina-sportiva di Jaguar potrebbe partire da 70,000€. Ne sapremo sicuramente di più nei prossimi mesi, via via che trapeleranno nuovi dettagli sulla I-Pace.

Jaguar I-PACE è il primo SUV sportivo completamente elettrico realizzato da Jaguar. Scopri le caratteristiche in anteprima

EDIT
Powered by Blogger.