Con la nuova Polo 2018, Volkswagen firma la sesta generazione di un'auto che negli anni ha avuto un grandissimo successo, con oltre 14 milioni di esemplari venduti, cifra tale poterla definire una delle auto compatte di maggior successo a livello mondiale. Oggi questa piccola macchina diventa ancora più grande e viene offerta in una veste inedita, con design degli esterni inedito, un'abitacolo molto più spazioso (vedremo in seguito le dimensioni), anch’esso ridisegnato fin nei minimi dettagli. Quando si sale all'interno della nuovo Paolo, si nota subito una plancia strutturata in modo specifico per il nuovo mondo digitale e sotto il cofano pulsano i nuovi ed efficienti motori disponibili in 3 diverse alimentazioni. Abbiamo il motore TSI a benzina, il TGI a metano (prima Polo a metano) ed infine c'è l'unità diesel TDI che vedremo però solo nei mesi successivi. Si alza l'asticella legata alla tecnologia a bordo, come una intera gamma di sistemi di assistenza che fino a oggi era esclusivamente riservata ad auto di categoria superiore.

Nuova Polo 2018 ha un bel mercato ricco di concorrenti, come ad esempio c'è la nuova Ford Fiesta 2018 che le darà sicuramente del filo da torcere, ma credo che la qualità di un'auto tedesca del gruppo Volkswagen sia un'enorme vantaggio. Ritornando al discorso riguardante le dimensioni di questa piccola auto, lo spazio disponibile è stato ottenuto grazie al nuovo pianale modulare trasversale MQB, e pensate che oltre a tutte le misure degli esterni che vi riporto di seguito, ciò che sorprende molto è come la nuova Polo 2018 sia cresciuta per capacità del bagagliaio! Vi anticipo solo che si è passato dai 280 ai 351 litri, che è forse tra i vani bagagli più capienti della categoria.

Non voglio anticiparvi altre informazioni, ma prima di scoprire a fondo la nuova Volkswagen Polo MY 2018, voglio parlarvi del prezzo base di listino e di eventuali offerte al momento attive.
Ebbene, sicuramente avrete visto o sentito lo spot pubblicitario che parla delle promozioni di Ottobre 2017 che vedono la piccola VW ad un prezzo promo a partire da 129€ al mese per 35 mesi con costo complessivo di € 12.900. Tale cifra è somma di un anticipo iniziale di 2.357€ a cui va sommato il contributo di 300 euro legato alle spese più i 10.543€, i quali rappresentano il capitale che pagherete con le 35 rate. La motorizzazione legata a questa promozione di Ottobre è la 1.0 MPI da 65 cavalli mentre l'allestimento è Trendline, ed incluso nel prezzo si avranno il Tech Pack che comprende climatizzatore manuale, Radio “Composition Colour”, Connectivity Pack, volante multifunzione, Display Multifunzione Plus. Rispetto al prezzo attuale del listino, risparmierete 1.700€ e l'offerta scade il giorno 31 ottobre 2017.

Siete pronti a scoprire la nuova Polo? Iniziamo a vedere subito cosa cambia.

Nuova Polo 2018: Prezzi, Dimensioni, Interni e Offerta 2017

Nuova Polo 2018: 10 novità della ALL-NEW Volkswagen

Volete sapere in breve quali sono tutte le novità della nuova Polo 2018? Bene, eccovi un'elenco di 10 punti in cui vi riassumo tutto ciò che cambia rispetto alla generazione precedente:
  1. grazie al nuovo pianale è la Polo più grande di sempre, infatti è lunga 4.053 mm, ha un passo cresciuto di 94 mm andando a migliorare ulteriormente il comfort di marcia.
  2. la nuova Polo è ancora più spaziosa negli interni, con un'abitabilità migliorata per tutti i passeggeri
  3. la capacità del bagagliaio raggiunge i 351 litri mentre la generazione passata si fermata a 280 (+71 litri)
  4. offre tecnologie che fino a oggi trovavamo solo in una categoria superiore - Front Assist, Blind Spot Detection, ACC e fari con tecnologia LED come per la sorella Golf
  5. è in assoluto la prima Volkswagen Polo con strumentazione interamente digitale, infatti abbiamo la seconda generazione dell’Active Info Display
  6. design dal carattere forte con le linee dei nuovi esterni che si fanno notare per l’espressivo dinamismo e il vigoroso frontale
  7. ampia gamma di allestimenti tra le versioni Trendline, Comfortline, Highline, GTI e Beats (non disponibile in fase di lancio per il mercato italiano)
  8. ampie possibilità di personalizzazione grazie a 14 colori per gli esterni e 17 per i dash pad degli interni
  9. per la prima volta, abbiamo una Polo alimentata a metano con motore TGI da 90 CV
  10. i motori erogano potenze comprese tra 65 e 200 CV
[ads-post]

I prezzi della Nuova Polo 2018: in listino da 13.600€

Al suo debutto sul mercato Italiano, la piccola di casa Volkswagen è disponibile solo con motori benzina e a metano mentre vedremo più in avanti l'uscita della nuova Polo 2018 diesel con motore TDI. Per quanto riguarda invece gli allestimenti, al lancio abbiamo le versioni Trendline, Comfortline, Highline, GTI mentre in futuro Volksagen ha previsto una esclusiva edizione Beats.

I prezzi della Nuova Polo 2018: in listino da 13.600€

Il prezzo base e quello più alto della Polo 2018 Top Gamma

Detto ciò, abbiamo che il listino prezzi della Nuova Polo 2018 parte da 13.600€ della versione base che consiste in pratica nella motorizzazione 1.0 di cilindrata con motore benzina a 65 cavalli, che corrispondono a 48 kilowatt di potenza, mentre l'allestimento offerto è il Trendline ed infine il cambio  è manuale.  Questo appena riportato è il prezzo minimo al quale è possibile acquistare la nuova Polo modello 2018 mentre consultando il listino prezzi, vediamo che il prezzo più alto corrisponde al motore 1000 TSI allestimento Highline disponibile con cambio a doppia frizione sempre di tipo manuale ed è una motorizzazione capace di erogare 115 cavalli. Tutto ciò al prezzo di €21.250.

Range di prezzi: 13.600€ - 21.250€
(+ eventuali opzional)

I prezzi della nuova Polo con motore Benzina

Abbiamo visto quindi i due estremi, quindi il prezzo minimo e prezzo massimo, mentre poi abbiamo altri prezzi intermedi come la versione motore 1000 benzina MPI 65 cavalli che costa €15.500 con allestimento Comfortline, mentre la stessa motorizzazione con 10 cavalli in più quindic che raggiunge 75 cavalli di potenza, costa €16200.

La quarta scelta è sempre un motore benzina ma con tecnologia diversa infatti è motore TSI offerto sempre con allestimento Comfortline da 95 cavalli, cambio manuale e prezzo pari a €17.100. Nella stessa configurazione ma con il cambio a doppia frizione DSG il prezzo sale a €18.600.

Passiamo quindi agli allestimenti Highline sempre con il motore 1000 benzina con tecnologia TSI il quale costa nella combinazione 95 cavalli con il cambio classico manuale 18.550 euro, mentre se vogliamo il cambio più tecnologico, quindi con doppia frizione, la spesa da affrontare è di €20.050. Infine c'abbiamo i modelli top gamma benzina che sono i motori 1000 TSI allestimento Highline che erogano una potenza di 115 cavalli  ed hanno un prezzo di €19.750 con il classico cambio manuale BMT, mentre se vogliamo aggiungere un cambio a doppia frizione il prezzo della Polo 2018 sale a 21.050 euro, come ho introdotto all'inizio.

Quanto costa la nuova Polo 2018 a Metano?

Andiamo quindi a vedere i prezzi della nuova Polo 2018 con motore metano. Anzitutto, voglio precisare che è un motore bi-fuel metano/benzina, ed abbiamo tre possibili varianti tutte e tre con lo stesso motore 1.0 TGI con cambio BMT (manuale), ciò che cambia è l'allestimento.  La Volkswagen Polo 2018 metano allestimento Trendline a costa €16.600; se vogliamo qualcosa in più è possibile scegliere nel listino prezzi l'allestimento Comfortline al prezzo di €18.500. Infine, abbiamo il top di gamma per quanto riguarda la motorizzazione a metano che è l'allestimento Highline prezzato €19.950.

I prezzi della Polo MY 2018 Diesel TDI e la versione GTI

Oltre alle motorizzazioni benzina e metano nei prossimi mesi Volkswagen lancerà anche i due motori diesel che saranno dei TDI da 80 e 95 CV con catalizzatore SCR e sempre nel prossimo futuro, vedremo anche una versione sportiva, la Polo 2018 GTI che andrà a completare la gamma con un motore benzina 2.0 TSI da 200 CV, di cui al momento non si conosce il prezzo.

Tutti i motori sono dotati di serie di sistema start/stop e di recupero dell’energia.

Ovviamente, tutti i prezzi riportati fanno riferimento all'auto senza optional aggiuntivi e/o accessori acquistati a parte.

Dimensioni nuova Polo 2018, misure e capacità bagagliaio

Per ciò che riguarda le misure e le dimensioni, la nuova Polo 2018 grazie al pianale MQB del gruppo Volkswagen, ha molto più spazio all’interno, pur rimanendo molto compatta compatta all’esterno.

Dimensioni della Nuova Volkswagen Polo 2018

E maggiori dimensioni degli interni si traducono ovviamente in un maggiore confort, infatti, rispetto alle versioni precedenti, la nuova e sesta generazione della Polo è cresciuta da ogni punto di vista. 
Offre un’abitabilità interna superiore e una capacità del bagagliaio che, come introdotto all'inizio, passa da 280 a 351 litri, ed è curioso notare come la Polo cresce nelle sue misure all’aumentare della statura media della popolazione, riuscendo al contempo a sfruttare i suoi nuovi spazi con sempre maggiore efficienza.

Le misure degli esterni

Partiamo con tutte le misure della nuova Polo 2018, ed abbiamo 4.053 mm di lunghezza, una larghezza senza specchietti di 1.751 mm. L'altezza è pari a 1 metro e 45, il passo è di 2. 564 mm.

Per quanto riguarda altre misure, abbiamo la carreggiata anteriore pari a 1.525 mm mentre quella posteriore è di 1.505. Passando a vedere invece quali sono le misure degli interni, la nuova Polo MY 2018 ha uno spazio per la testa nel vano anteriore di 1 metro e 19 mm mentre lo stesso spazio nel lato posteriore della vettura è di 964 mm. Infine, la capacità del bagagliaio è di 351 litri, volume che cresce di ben 71 litri rispetto alla Polo di quinta generazione (2009).

Come sono gli interni della Nuova VW Polo 2018?

Passiamo quindi a vedere com'è la nuova piccola di casa Volkswagen negli interni. 

L'abitacolo interno è perfettamente in sintonia con il mondo digitale, abbiamo infatti in anteprima mondiale il nuovo Active Info Display; con questa scelta, la funzionalità della strumentazione digitale raggiunge nuovi vertici di eccellenza; non è tuttavia da meno la grafica, ancora più nitida e di facile utilizzo.

Come sono gli interni di nuova Polo 2018?

Il layout dell’abitacolo è completamente rivisto rispetto alla quinta generazione ed è molto essenziale, con l’obiettivo di posizionare gli elementi di visualizzazione e di comando digitali e interconnessi su un asse visivo naturale, il più possibile alto, tale cioè da garantire una visibilità ottimale per il guidatore.

Per la prima volta, per esempio, con il volante multifunzione è possibile navigare con un solo tasto nei diversi menu base delle visualizzazioni. Parallelamente la Polo riceve in dote sistemi di infotainment di ultima generazione con display di dimensioni da 6,5 a 8 pollici, completamente rivestiti in vetro, pregiati come gli smartphone high-end. Il feeling essenziale e high-tech dell’abitacolo viene impreziosito dall’illuminazione ambiente (di serie per Polo Highline e GTI), dash pad e listelli decorativi in differenti colorazioni.

Sul fronte del collegamento in rete la Volkswagen Polo 2018 sarà equipaggiata non solo con le già note applicazioni Car-Net quali App-Connect (con MirrorLink, Android AutoTM e Apple CarPlayTM) e Guide & Inform, ma a queste si aggiungerà in futuro anche We by Volkswagen: una piattaforma digitale della Volkswagen per tutti gli automobilisti. We by Volkswagen apre a nuovi orizzonti online sul fronte mobilità: per esempio, con WePark - la App che consente di pagare i parcheggi senza contanti a Berlino.

Collegamenti utili e articoli consigliati:

- Configuratore Online della Nuova Polo
EDIT

Nuova Dacia Duster 2017/2018: Foto, Caratteristiche e Uscita

La Duster in uscita il 2018 è tutta nuova, dal design al nome ed è anche possibile una versione a 7 posti

AGGIORNAMENTO: Nuove e ultime notizie ufficiali con le foto reali

Finalmente si conoscono tutti i dettagli della nuova Dacia Duster 2018, modello che sarà svelato al pubblico il 12 settembre al Salone di Francoforte, dove la presentazione ufficiale avverrà durante la conferenza stampa alle ore 11.10. 

Come potete vedere dalle foto, il design esterno è stato completamente rinnovato, moderno, accattivante e robusto, così come quello degli interni, inediti, con nuovi equipaggiamenti e tante altre novità tutte da scoprire. Il vecchio modello ha venduto più di 1 milione di vetture in tutto il mondo. La nuova versione riuscirà ad essere un modello di successo?

Ecco cosa cambia

Eccovi tutte le novità che porterà il futuro modella della Dacia Duster, modello 2018 che andrà a sostituire l'attuale versione.

Anteriormente

  • calandra distintiva, che si prolunga fino ai gruppi ottici collocati alle estremità, accentuando in tal modo la larghezza percepita del veicolo,
  • nuova firma luminosa, che integra luci diurne a LED suddivise in tre segmenti,
  • cofano motore orizzontale dalle linee sporgenti, che gli conferiscono un aspetto particolarmente robusto e risoluto,
  • Ski anteriore che ne esalta l’aspetto 4x4. Il colore cromo satinato resiste ai graffi e conserva il suo aspetto originario.

Di profilo

  • linea di cintura della scocca rialzata, che rafforza l’impressione di robustezza e di protezione,
  • parabrezza avanzato di 100 mm rispetto all’attuale Duster, più inclinato, che allunga la cabina, offrendo una sensazione di maggior volume,
  • nuove barre da tetto in alluminio, caratteristiche dei SUV, collocate nel prolungamento del parabrezza, che conferiscono una linea più dinamica,
  • cerchi in lega da 17 pollici con passaruota evidenziati,
  • elementi decorativi neri sui parafanghi, che accentuano il look 4x4 del veicolo.

Posteriormente

  • spalle larghe, linee orizzontali e gruppi ottici collocati alle estremità, che rafforzano la percezione di assetto e stabilità del veicolo,
  • firma luminosa di Dacia – con i 4 quadrati rossi – adattata a Duster,
  • Ski posteriore allargato, a sua volta di colore cromo satinato.

Tutte le notizie e le info

L'uscita della nuova Duster 2018 di cui vi mostriamo foto e caratteristiche principali, avverrà molto probabilmente verso fine 2017, di conseguenza ne parliamo come modello 2018 anziché 2017. Andiamo a vedere le foto che mostrano il suo design, assieme anche alle caratteristiche che conosciamo, mentre la sua presentazione ufficiale in cui Dacia mostrerà a tutti la Duster di seconda generazione, dopo il gran successo della prima grazie soprattutto ad un rapporto prezzo/qualità unico. Si parla anche di una versione a 7 posti, oltre a quella da 5 e ciò vorrà dire dimensioni maggiori, e tra le novità ci sono anche notizie riguardo i motori.

Per differenziare le due versioni, la versione a 7 posti dovrebbe chiamarsi "Grand Duster" ed avrà come obiettivo quello di conquistare la clientela meno tradizionale, ma che fa parte di un segmento con meno concorrenti, perché non sono poi tanti i SUV con ben 7 posti e, soprattutto, al prezzo della Dacia Duster.

Tornando a parlare del grande successo di quest'auto, essa avrà un compito importante e difficile, ossia mantenere il ritmo di vendite del modello uscente che ha contribuito molto nei 4 milioni di auto vendute da Dacia. Obiettivo in cui il gruppo Renault crede molto dato la crescente richiesta del mercato di SUV e Crossover e la Duster 2018 è la chiave per continuare a vendere tanto.

Il nuovo design della Duster 2018: foto in anteprima

La nuova Duster 2017, dalle immagini in esclusiva pubblicate dalla rivista inglese Autoexpress, dimostra di essere più matura, con un design più fresco e linee al passo con le richieste del mercato, che vogliono una generazione di auto con più spigoli sulla carrozzeria e tanto carattere. Look che sarà condiviso da entrambe le versioni, la classica a 5 posti e la Grand Duster a 7 posti.

Nel complesso, il design conferisce all'auto un look molto elegante ed equilibrato senza però privarla del suo carattere. Guardandola bene, si vede una certa somiglianza con la Nissan X-Trail e la futura nuova Renault Koleos e non a caso, perché Dacia è un'azienda sotto il controllo di Renault, la quale collabora con la Nissan. Dunque, una nuova Duster con un profilo laterale che ricorda molto il SUV di Nissan, il che è un pregio dato il successo di questo Crossover.

Il frontale è pulito con fari più ampi che saranno disponibili anche con tecnologia LED, e tra essi c'è una griglia con cornice cromata scurita. Sul lato posteriore invece ricorda molto la Jeep Renegade, per il disegno dei fari di forma quadrata e luci a LED.

FOTO REALE

nuova dacia duster foto frontale

FOTO DI UN CONCEPT


Nuova Dacia Duster 2017/2018

Dacia Duster 2017-2018 anche a 7 posti

nuova dacia duster posteriore
Foto di un concept (molto vicino alla versione reale)
Al fine di contenere i costi di produzione, sia la 5 che la 7 posti saranno costruite con la stessa piattaforma ma con l'unica differenza di un passo maggiore per la seconda, in modo da consentire alla Duster 2018 di alloggiare la terza fila di sedili.

Aumentano le dimensioni di Dacia Duster 2017 e la capacità del bagagliaio

La Grand Duster avrà una lunghezza di circa 4.7 metri mentre la versione 5 posti sarà più corta di 20 cm circa che comunque la porterà ad essere più lunga della prima generazione, la quale si fermata a 4.3 metri.

FOTO REALE

nuova dacia duster foto posteriore

Una maggiore lunghezza si traduce poi in un vano vagagli maggiore, per un volume del bagagliaio pari a 500 litri che diventano ben 650 nella Duster 7 posti con la terza fila di sedili abbassata.

Tra le concorrenti, la Nissan X-Trail e la Kia Sorento ma la nuova Duster ha un prezzo imbattibile

Sebbene non possiamo paragonare il prezzo della Dacia Duster 2017/2018 con quello della X-Trail o della Sorento, la seconda generazione del SUV francese tuttofare ha comunque tutte le carte in regola per essere una loro rivale ed il suo grande pregio e vantaggio è senza dubbio il prezzo.

[ads-post]

Infatti, si parla di un prezzo pari a circa € 15.500 per la Grand Duster, mentre sarà sempre pari a circa € 11.000 il prezzo della Duster 2017/2018 in versione classica, con 5 posti a sedere.

Gli interni saranno limitati, ma nell'abitacolo non mancherà il confort

La strategia di Dacia vede ovunque un basso costo di produzione, anche per gli interni, i quali saranno di bassa/media qualità ma senza rinunciare all'indispensabile. Sedili in tessuto, finestrini elettrici solo davanti per gli allestimenti base, mentre chi vuole spendere qualcosina in più, potrà avere un'allestimento più ricco con navigatore, clima, sensori di parcheggio e cerchi in lega di diametro maggiore.

La gamma motori prevede nuovi motori benzina e diesel

Al suo lancio sarà disponibile con 2 motorizzazioni. Il più piccolo è il nuovo motore benzina 1.2 litri di cilindrata per una potenza massima di 124 cavalli, poi abbiamo il primo diesel da 130 CV con cilindrata 1.600 cc che prenderà il posto dell'attuale 1.5. A proposito di motori diesel, questo 1.6 è il nuovo motore Renault che equipaggerà anche la nuova Koleos,

Il cambio sarà esclusivamente manuale, sempre per il discorso della politica dei prezzi di Dacia, a 6 rapporti e la trazione integrale sarà un optional a pagamento.

Non ci rimane che attendere l'uscita della nuova Duster 2017/2018, prevista per la fine del 2017 e le vendite inizieranno il 2018.

Vedi anche:

Vedi anche:

notizie su data uscita nuova Duster
- le prime immagini ufficiali della Nuova Duster
- tutti i dettagli sul SUV Renault Koleos 2017

Se ci saranno delle novità, vi informeremo qui sulle ultime news sulla nuova Dacia Duster.
EDIT

Nuova Mercedes GLA 2018/2019

Nuova Mercedes GLA: disponibile in Italia nel 2019

Mercedes sta lavorando su una revisione della sua gamma SUV, con 5 nuovi modelli che verranno lanciati entro il 2020. Una parte fondamentale di tale revisione è rappresentata dalla nuova GLA, derivata dalla Classe A, la quale sta per essere rinnovata e se volete scoprire la futura versione leggere il mio articolo sull'anteprima della nuova Mercedes Classe A 2018.

Il nuovo modello GLA 2018/2019 manterrà la sua posizione di membro più piccolo ed economico della famiglia SUV, e nonostante il modello attuale sia stato oggetto di una rivisitazione al Detroit Motor Show di Gennaio, il team è già al lavoro con sperimentazioni varie sulla seconda generazione, cui data di uscita è attesa per il 2019.

Sebbene non ci si aspetta enormi rivoluzioni in termini di design - mantenendo il look più duro introdotto con il restyling del modello - alcune immagini in anteprima suggeriscono che sarà caratterizzato da un nuovo faro e nuove luci posteriori a LED. I cambiamenti più notevoli però arriveranno sotto la scocca.

In arrivo MFA2 e un nuovo Motore

Con la nuova generazione della Classe A - in arrivo nel 2018 - Mercedes vuole introdurre una versione fortemente revisionata della piattaforma MFA, attualmente adottata sia sulla Classe A hatchback sia sulla GLA 2018/2019. Rinominata MFA2, la nuova piattaforma sarà alla base della prossima GLA, con conseguente incremento in termini di larghezza e interasse per garantire maggiore spazio.

Foto nuova Mercedes GLA 2018/2019

Sotto il profilo della potenza, ci aspettiamo che la Mercedes GLA 2018/2019 adotterà la stessa gamma di motori prevista per la prossima Classe A. Questo significa che la nuova linea dei motori modulari a 4 cilindri turbodiesel da 2.0 litri - ricollegabile all'investimento da 2.3 miliardi di Mercedes nella tecnologia diesel - rimpiazzerà le unità ormai obsolete da 2.1 litri.

Il motore modulare è stato implementato inizialmente sulla Classe E, ma presto si diffonderà sul resto della lineup targata Mercedes. Sarà disponibile anche la versione turbo a 4 cilindri da 2 litri a benzina, con la variante Mercedes-AMG da 400+ cavalli in cima alla gamma.
La piattaforma MFA2 potrebbe poi spianare la strada alla tecnologia ibrida, anche se la parte elettrica della GLA dipenderà dai risultati dei test che verranno fatti sulla Classe A.

Parliamo degli interni della nuova GLA

I cambiamenti continuano negli interni, dove ci si aspetta che Mercedes introduca una rinnovata cabina, portando nella Mercedes GLA 2018/2019 finiture e tecnologie attualmente disponibili sulla Classe E.
[ads-post]
Rispetto alle modifiche relativamente minori della carrozzeria, gli interni dovrebbero essere soggetti ad un'importante revisione con nuovi ed eleganti materiali, una plancia dal layout più semplice e un rinnovato e più largo display digitale. Con molta probabilità verrà introdotta anche una nuova versione del sistema di infotainment COMAND, caratterizzato da un touchpad ridisegnato.

La GLA dovrebbe essere equipaggiata con il sistema di assistenza alla guida semi-autonoma di Mercedes, con alcuni particolari inclusi tra gli standard e altri disponibili come optional. In particolare parliamo della guida Distronic Plus con servosterzo, che porterà la guida semi-autonoma sulle autostrade e nel traffico, mentre l'assistenza al parcheggio sarà probabilmente inclusa nel pacchetto.

Prezzi e disponibilità in Italia

Come anticipato all'inizio di questo post, la data di uscita nuova GLA è prevista per il 2019, mentre per quanto riguarda i prezzi, probabilmente resteremo nello stesso range attuale, con prezzi a partire da 30.000€ e finendo con 60.000€+ per la variante AMG.

Leggi anche:

- Anteprima Nuova Mercedes Classe A 2018
EDIT

Tre generazioni di gran successo e tanto diverse l'una dall'altra. Ora, la generazione #4 della più piccola Mercedes sembra voglia cambiare di nuovo con la versione che potremmo definire MY 2018 ma che potrebbe poi rivelarsi un modello 2019 se verrà invece presentata verso la fine dell'anno. Ho raccolto svariate informazioni dal web, ricavando questo articolo sull'anteprima della nuova e futura Mercedes Classe A 2018, la quale si mostra già in qualche scatto come testimonia un filmato della rivista tedesca Autobild che mostra le immagini in esclusiva della piccola stella tedesca. Se siete appassionati del moto dei motori, allora scoprite insieme a me i prezzi, la data d'uscita, il motore, gli interni, le dimensioni e il bagagliaio, oltre alle novità che porta, chi sono le concorrenti e quando verrà presentata al pubblico. Pronti? Allora partiamo alla scoperta di questa grande auto del segmento A e siate pronti a vedere una macchina completamente nuova.

Tutte le notizie sono prese da fonti ufficiali quali le riviste Autobild e Autoexpress, le quali da sempre hanno accesso ad immagini esclusive e a tutte le ultime notizie, ma prima di pubblicare mi sono fatte un giro anche su riviste italiane quali per esempio Al Volante e Quattroruote, pertanto tutto ciò che scrivo è alquanto ufficiale e verificato.

La nuova Mercedes Classe A MY 2018 in Anteprima

La nuova Mercedes Classe A in uscita il 2018 utilizzerà la versione revisionata della piattaforma MFA, con un abitacolo aggiornato, un look nuovo e più morbido e tanto altro.

A quando l'uscita e la presentazione?

La generazione 2018 della Classe A di Mercedes è stata ufficialmente mostrata e, come ha confermato direttamente anche Mercedes stessa, il rivale della BMW Serie 1 verrà rilasciato nel corso del 2018, o meglio in tale periodo avverrà la sua presentazione ufficiale probabilmente durante il salone di Francoforte, per poi essere commercializzata nei primi mesi del 2019 ma nulla esclude che la sua disponibilità nei concessionari non venga anticipata già a partire dagli ultimi mesi del 2018.

immagini della futura Mercedes Classe A 2018Il Dott. Dieter Zetsche - presidente del consiglio di amministrazione di Daimler, la società madre di Mercedes - ha condiviso su Linkedin una foto spia ufficiale del nuovo modello hatchback. L'immagine non ci dice nulla di nuovo rispetto alle foto spia che sono state scattate in precedenza negli scorsi mesi, ma è una prima occhiata della vettura in termini ufficiali, che è arrivata tra l'altro insieme alla conferma della data d'uscita della nuova Classe A prevista per il 2018. Qui a fianco potete ammirare una delle immagini della futura piccola Mercedes, in cui si vede quanto sarà diversa rispetto all'attuale generazione.

L'utilizzo stesso della piattaforma di Linkedin per condividere nuove immagini della vettura è un indizio - la Classe A infatti si posiziona nella parte di mercato riservata agli hatchback premium, adatta ai professionisti e agli automobilisti aziendali.

Dimensioni invariate ma il design è stravolto

Le immagini e le foto spia rivelano che la prossima Classe A manterrà le proporzioni e dimensioni del modello attuale e, sebbene il design sarà più un'evoluzione piuttosto che una revisione completa, Mercedes baserà la vettura sul nuovo design sviluppato appositamente per le proprie vetture di piccola dimensione.

Nel corso del 2017 Mercedes ha rivelato la scultura "Aesthetics A", che mostra in anteprima l'estetica delle future vetture targate "A" che verranno progettate nei prossimi anni, includendo anche un nuovo crossover GLA. Anche se nelle foto spia la vettura risulta ancora molto mascherata, è possibile notare la linea curva laterale che va dai fari anteriori a quelli posteriori, come appunto succede anche sul design della scultura, con lo scopo di far apparire la parte posteriore della Classe A più morbida e spaziosa.

[youtube src="zeJuFMsKzes"/]

Dalle immagini si scorgono anche i fanali posteriori della macchina - orizzontali, così da far sembrare la vettura più larga, ma nella pratica le dimensioni in termini di larghezza non dovrebbero essere stravolte.

La Mercedes ha reinventato la Classe A da una mini-MPV (tuttofare) a un hatchback già nel 2012, ma se da un lato l'estetica prometteva bene, dall'altro l'esecuzione non è stata delle migliori. Ora pertanto Mercedes utilizzerà il nuovo modello di 4a generazione, che verrà rilasciato nel Regno Unito entro il 2018, per rispondere alle maggiori critiche mosse contro l'attuale modello - divenendo più pratico, più spazioso e promettendo una migliore esperienza di guida.

[ads-post]

Aumenterà la lunghezza ed il passo per maggiori spazi degli interni

La chiave per tali obiettivi sarà l'introduzione della nuova piattaforma. La futura Mercedes Classe A 2018 sarà ancora a trazione anteriore ma sarà supportata da una versione fortemente modificata dell'attuale struttura MFA, chiamata MFA2. Un leggero incremento della lunghezza e dell'interasse aggiungerà un utile spazio all'interno, mentre il nuovo aspetto dell'auto e un retro rimodellato permetteranno di superare i 341 litri di volume di carico offerti dal modello attuale.

I nuovi fari saranno caratterizzati da una particolare illuminazione, mentre sul posteriore un nuovo fanale diviso in due parti - che si può scorgere già dalle foto spia - aggiunge ampiezza all'aspetto della vettura. In ogni caso la Classe A rimarrà un modello a cinque porte e non è prevista alcuna versione a tre porte.

I principali cambiamenti stanno nei motori della prossima generazione Classe A 2018

I maggiori cambiamenti si vedranno sotto il cofano, con l'ormai datato e famoso motore diesel da 2.1 litri utilizzato nella Classe A attuale che verrà sostituito con una nuova versione da 2.0 litri. Il risultato in termini di potenza sarà probabilmente tra i 160 e i 190 cavalli.

Agli inizi del 2017, i piani alti hanno anche espresso l'interesse nello sviluppo di un motore diesel a tre cilindri. Bernhard Heil ha dichiarato ad Auto Express: "Potrebbe essere un'opzione in quanto in futuro potrebbe arrivare l'elettrificazione per cui avrà senso avere un tre-cilindri." Inoltre è chiaro che in fase di sviluppo ci troviamo anche un nuovo turbo benzina a quattro-cilindri da 2.0 litri.

Il telaio riprogettato e la promessa di Mercedes di introdurre 10 nuovi ibridi plug-in entro il 2017 significa che potrebbe essere in dirittura di arrivo anche una versione parzialmente elettrica della Classe A. Il gruppo propulsore potrebbe essere composto da un piccolo motore turbo a benzina o un nuovo motore diesel a tre cilindri che lavora insieme ad un motore elettrico da 50kW, su un nuovo cambio a doppia frizione a 9 marce.

Al lato opposto dello spettro, anche gli ingegneri di Mercedes-AMG in Affalterbach metteranno le mani sulla nuova Classe A. Anche se l'attuale A 45 è già l'hatchback più potente del mondo, gli ingegneri cercheranno di superarsi con il nuovo modello. L'obiettivo sembra essere quello di superare i 400 cavalli.

Altre notizie sulla Mercedes Classe A in uscita il 2018

C'è anche la possibilità che Mercedes introduca un'altra variante di alto livello della Classe A 2018 - magari un modello A 43, che si affiancherà al nuovo GLC, Classe E e Classe C nella line-up di Mercedes-AMG.

Tra i cambiamenti ci sarà anche una nuova struttura dell'abitacolo, sviluppato in linea con quello della Classe C e della Classe E. Le modifiche agli interni per la Classe A saranno ben più radicali rispetto a all'esterno, con materiali molto più eleganti, un cruscotto dal design semplificato e dei display digitali e larghi. La rotella sulla console che controlla il sistema di infotainment della Mercedes sarà sostituito da un touchpad simile a quelli che si trovano sui modelli più esclusivi.

Ancora più connessa e più guida autonoma

Come parte del sistema di Guida Intelligente di Mercedes, la Classe A MY 2018 sarà dotata di tutta una serie di configurazioni autonome di sicurezza standard e opzionale, indicati dalla matrice di sensori sul parabrezza dell'auto nelle foto spia. Anche l'innovativo sistema di assistenza alla guida Distronic Plus, insieme al Park Assist, potrebbero essere aggiunti nella Classe A.

E i prezzi?

Per ciò che riguarda il listino prezzi, Mercedes Classe A 2018 avrà un prezzo base che si aggirerà intorno ai 25.000€ ma non sarà difficile superare i 40.000€ con gli optional aggiuntivi e con gli allestimenti più lussuosi, per non parlare della versione sportiva AMG che costerà sotto i 50.000€.

Vedi i prezzi sulla pagina ufficiale della versione 2017.

Quindi in sintesi... come sarà la Classe A 2018?

Se quindi vogliamo riassumere oggi tutto ciò che si conosce sulla nuova e prossima Mercedes Classe A, allora possiamo dire che la data prevista della sua uscita è tra quarto trimestre 2018 e primo del 2019, mentre la sua presentazione ufficiale al pubblico avverrà durante il salone di Francoforte. L'inizio delle vendite e la disponibilità nei concessionari Mercedes dipenderanno dalla strategia che metterà in atto la casa automobilistica tedesca. Il design è stato completamente stravolto rispetto all'attuale generazione, come potete anche ben notare della immagini della Mercedes Classe A modello 2018, dove i gruppi ottici frontali sono di forma triangolare con la punta verso l'esterno della vettura ed anche quelli posteriori mantengono lo stesso concetto di forma. Guardandola di profilo sembra che il cofano sia cresciuto, segno di maggiore sportività. Vedremo nei prossimi mesi cosa ci diranno le notizie e vi terremo aggiornati.

Leggi anche (link in fase di inserimento):

- foto della nuova Mercedes Classe A 2018
- notizie su data uscita della Mercedes Classe A 2018 e presentazione
EDIT

La nuova Tiguan 2017 arriva alla sua seconda generazione e si presenta tutta nuova con tanta innovazione sia per ciò che riguarda la tecnologia di guida che per il design. E' disponibile alla vendita a partire da un prezzo di € 26.500 nella versione Style con motore 1.6 TDI e di serie ha optional come il Front Assist, Lane Assist, schermo infotainment da 8 pollici con app-connect, cerchi in lega da 17", fari posteriori LED, Park Pilor ed il Climatronic 3 zone.

Leggi ulteriori dettagli sui prezzi della nuova Volkswagen Tiguan 2017

Promette di essere il SUV che farà tendenza nel 2016, grazie al suo innovativo design, audace e inconfondibile ed alla sua innovativa tecnologia che apre a nuovi orizzonti di connettività. Innovativa nelle prestazioni, con una nuova gamma di motorizzazioni sia Diesel che benzina Euro 6 ed innovativa anche negli interni, perché a bordo vi farà scoprire un nuovo modo di vivere la città.

Come sono gli esterni della Nuova Tiguan 2017

esterni nuova tiguan 2017Il design degli esterni della Tiguan MY 2017 è completamente nuovo, con linee orizzontali che predominano da ogni punto di vista. Muscolosa di lato, con nervature che la percorrono per lìintera fiancata ed un solco nella parte più bassa. La Nuova Tiguan sorprende al primo sguardo per l’estetica grintosa, le linee minimaliste del frontale, i passaruota espressivi e il posteriore scultoreo. Tutto sottolinea il temperamento deciso del nuovo SUV. I pregiati dettagli di design completano la vocazione dinamica che ti rimarrà impressa nella memoria.

Gli interni della Tiguan 2017: tutta Volkswagen

interni della nuova tiguanEntrando nell'abitacolo, la Nuova Volkswagen Tiguan 2017 si presenta tutta rivista, con il solito ordine delle Volkswagen ma tanta tecnologia. Tutto nell'abitacolo è progettato per assicurare la massima funzionalità, ergonomia e cura del dettaglio, ed una abitabilità superiore. Negli interni della Nuova Tiguan tutto è progettato per soddisfare le tue esigenze e regalarti un comfort senza pari. L'armonia del design e l'ergonomia della plancia è ulteriormente sottolineato dall'eccellente lavorazione dei materiali.  Il passo maggiorato di 77 cm permette una maggiore e migliore disponibilità di spazio per i passeggeri e un vano bagagli più capiente. Con l'illuminazione ambiente la notte diventa ancora più interessante all'interno della nuova Tiguan 2017 che è di serie sulla versione Executive. Valorizza l’abitacolo in modo suggestivo. Luci a LED integrate sottolineano singoli elementi come le maniglie delle porte, i listelli decorativi, i listelli battitacco e il vano piedi. Potrai modulare la luminosità a seconda delle tue esigenze attraverso il display centrale.

[ads-post]

Nuova Volkswagen Tiguan 2017 cerchi in lega

cerchi in lega nuova tiguan 2017NUOVI CERCHI IN LEGA - Anche i cerchi in lega sono stati completamente ridisegnati per la nuova versione della Tiguan, con un design che lascia spazio all'individualità grazie alla vasta gamma di cerchi disponibili. E' possibile scegliere il cerchio in lega che più vi rappresenta. Di serie per le versioni Style e Business il cerchio in lega "Montana" da 17" mentre per la versione Executive il cerchio in lega "Kingston" da 18". In alternativa sono disponibili i cerchi "Tulsa" da 17" oppure i "Nizza" da 18", i "Victoria Falls" da 19" e per chi vuole proprio esagerare i "Kapstad" da 20" bruniti o i "Suzuka" da 20", tutti rigorosamente in lega.

Volkswagen Tiguan 2017: come sono i fari

nuovi fari led nuova tiguanPer una visibilità superiore che attira gli sguardi ma soprattutto illumina al meglio la strada. I nuovi gruppi ottici anteriori sono disponibili in due varianti di tecnologia LED: full LED irradia una luce che consente di vedere più lontano e con maggior nitidezza, migliorando e aumentanto la visibilità durante i viaggi di notte e in presenza di nebbia del 10%. Full LED "Signature", compresi nel pacchetto Tech Pack a richiesta, che rispetto ai precedenti, aggiunge le luci diurne “Signature” e di svolta a LED, una illuminazione ancora superiore e due listelli cromati. La tecnologia LED riduce inoltre il consumo di energia elettrica a fronte di una maggiore durata. Il design resta il punto di forza dei gruppi ottici con tecnologia LED in particolare di quelli posteriori.

Volkswagen Tiguan 2017: quali sono i motori diesel e benzina disponibili

Sia che si scelga un motore benzina o diesel, tutti i gruppi disponibili per la Nuova Tiguan si distinguono per l’elevata efficienza e l’adattabilità all’uso quotidiano, raggiungendo un equilibrio perfetto tra potenza ed efficienza. La Nuova VW Tiguan 2017 monta esclusivamente motori BlueMotion Technology EU6 di ultima generazione. Sulle motorizzazioni benzina TSI la combinazione di sovralimentazione turbo, piccola cilindrata e iniezione diretta assicura un rapporto eccezionale tra potenza e consumi. I propulsori diesel TDI sono dotati di iniezione diretta common rail e sviluppano così una coppia massima elevata, a fronte dei ridotti consumi tipici di una motorizzazione diesel e un livello di rumorosità straordinariamente basso. In totale sono sette le diverse motorizzazioni disponibili per Nuova Tiguan: tre benzina (125 CV, 150 CV e 180 CV) e quattro Diesel (115 CV, 150 CV, 190 CV e 240 CV) combinabili con tre diversi allestimenti Style, Business ed Executive. Per chi preferisce un motore Diesel di bassa cilindrata c’è il nuovo motore 1.6 TDI 115 CV, un’esclusiva per l’Italia. Nuova Tiguan offre inoltre il Diesel più potente della categoria, il 2.0 BiTDI 240 CV 4MOTION.

Scopri tutti i dettagli sui motori della nuova Volkswagen Tiguan 2017

Nuova Tiguan 2017 trazione

trazione integrale 4motion nuova tiguanPer il massimo piacere di guida e tenuta su strada c'è la trazione integrale 4MOTION, disponibile a richiesta, e si lascia apprezzare sui fondi offroad e oltre, risultando stabile in ogni condizione. La nuova Tiguan ti farà assaporare il piacere di non avere limiti anche nelle situazioni più difficili. Grazie alla trazione integrale 4MOTION, disponibile a richiesta, la vettura offre una trazione superiore su diversi fondi stradali, dominando la strada perfettamente anche in curva, in caso di forte vento laterale e a velocità sostenuta ottimizzado ulteriormente la sicurezza. Non solo per andare lontano, ma per spingersi oltre. A bordo della Volkswagen Tiguan 2017 con trazione integrale 4MOTION basterà premere un tasto per vivere nuove esperienze, grazie a 4MOTION Active Control, di serie per le versioni 4x4, con cui è possibile adattare la vettura a quattro stili di guida: modalità Eco per ridurre i consumi, modalità Normal per una guida il meno stressante possibile, modalità Comfort per ridurre le vibrazioni e la modalità Sport per gli spiriti più dinamici. Inoltre ogni stile di guida è associabile ad un tipo diverso di terreno: adattamento della dinamica di marcia su strade asfaltate, profilo ottimale in caso di strade innevate o lisce, profilo offroad per percorsi fuoristradali e personalizzazioni delle funzioni offroad.

Tecnologia e sicurezza della nuova VW Tiguan MY 2017

A bordo della nuova Tiguan la sicurezza è di serie, con il sistema di rilevazione della stanchezza "Fatigue Detection", sistema di frenata anti collisione multipla con XDS, "Front Assist" con riconoscimento pedoni e "Lane Assist". I numerosi equipaggiamenti di serie a bordo di Nuova Tiguan offrono uno standard di eccellenza in termini di sicurezza da categoria superiore. Il sistema di rilevazione della stanchezza "Fatigue Detection" è particolarmente utile durante i lunghi tragitti in autostrada. Il dispositivo quando rileva eventuali variazioni rispetto al comportamento di guida abituale emette un segnale acustico e visivo segnalando la necessità di una pausa. Il sistema di frenata anti collisione multipla con XDS aiuta, nel momento in cui si è verificto un tamponamento, ad evitare che il veicolo venga coinvolto in collisioni successive. Il sistema per il mantenimento della corsia di marcia "Lane Assist" interviene, entro i limiti del sistema, effettuando un intervento correttivo sullo sterzo quando rileva che la vettura si sta accingendo ad abbandonare accidentalmente la propria corsia. Anche il sistema di controllo perimetrale "Front Assist" con protezione pedoni è una dotazione di serie di Nuova Tiguan. Se il sistema rileva, entro i propri limiti tecnici, che la distanza dal veicolo che precede diventa critica, avvisa il conducente con una segnalazione acustica e visiva e se il conducente non reagisce effettua una frenata di emergenza automatica.

Sono poi disponibili come optional: sistema Adaptive Cruise Control, Park Assist, Trailer Assist, Side Assist Plus, Front Assist, Dynamic Light Assist e Lane Assist.

Per ulteriori approfondimenti sulla nuova Tiguan, puoi leggere anche:

- data uscita nuova Tiguan
- motori nuova Volkswagen Tiguan 2017
- prezzi e listino ufficiale della nuova Tiguan 2017
- dimensioni Nuova Volkswagen Tiguan 2017: dimensione bagagliaio, misure esterni
EDIT

BMW lancerà il suo prossimo modello di SUV, la X7, in veste di "compagno di lusso" della Serie 7, piazzata sullo stesso piano - o forse leggermente più in alto - della versione saloon, con le stesse tipologie di personalizzazioni.
Il capo del dipartimento vendite e marketing, Ian Robertson, ha rivelato che la vettura - mostrata in anteprima alla riunione del management di BMW - la fase di sviluppo procede bene, ma non ci si aspetta un lancio prima del 2018.

"La X7 sembra ottima," afferma. "Ha davvero poche somiglianze con la X5; la differenza tra i due modelli non è semplicemente la distanza dell'interasse, ed è proprio questo il nostro obiettivo. Vogliamo dare a questo modello una propria identità. Nei piani c'è anche una versione di lusso più alta."

Piattaforma e motori della nuova BMW X7

Ci si aspetta che la BMW X7 sia basata su una versione modificata della piattaforma su cui si basa la nuova Serie 7, e che utilizzi alcune delle tecniche di costruzione in fibra di carbonio delle auto di lusso. Il SUV sarà venduto in tutto il mondo, incluso il Regno Unito, e la gamma includerà dei motori diesel a 6 cilindri, un ibrido plug-in e un xDrive M60i ad alte prestazioni, con lo stesso motore V12 a benzina visto nel M760Li.

BMW X7 con 7 sedili?

Probabilmente ci sarà la possibilità di scegliere 7 sedili, ma Robertson ha suggerito che ciò potrebbe non essere nella configurazione standard del modello. "Non abbiamo ancora annunciato la configurazione dei sedili, ma abbiamo una X5 con 7 sedili," dice. "Guardando il quadro completo, tali offerte flessibili sono meno richieste. Ma per alcuni, la BMW X7 potrebbe essere una vettura per tutte le stagioni."
E' possibile che BMW possa offrire l'X7 come una semplice vettura a 5 sedili, con una cabina più esclusiva a 4 posti e una configurazione più pratica da 7 sedili come optional.

BMW X7

BMW già al lavoro su altri modelli di fascia alta

Robertson ha anche rivelato che tale SUV non sarà l'unica aggiunta alla gamma di fascia alta di BMW; dal momento che la X6 è vista come la versione coupè della X5, potrebbe esserci spazio per una X8 incentrata più sullo stile.

[ads-post]

"Sicuramente porteremo altri modello nel segmento delle "grandi auto"; non abbiamo ancora annunciato quali saranno, ma molti di essi potrebbero arrivare nel (relativamente) breve-medio periodo. Ci stiamo già lavorando." Conclude Robertson.

Prezzi e disponibilità BMW X7

BMW non ha ancora annunciato ufficialmente il prezzo BMW X7, ma ci si aspetta che il modello base a 6 cilindri si aggirerà intorno ai 75,000€ che poi sarà anche quello base del listino prezzi BMW. Puntando più in alto invece, sul top della gamma con motore V12, ci si ritrova facilmente a superare i 115,000€. Per quanto riguarda invece la data di uscita BMW X7, sebbene non ci sia una data precisa, si sa che sarà lanciata nel 2018 inoltrato.

Vi terremo aggiornati se avremo nuove notizie circa la futura BMW X7, il maxi-SUV bavarese che ospiterà comodamente fino a 7 persone!
EDIT

A Londra, da qualche parte nell'Est della città, sul piano terra di un parcheggio multipiano, c'è quella che è la nuova Jaguar I-Pace, probabilmente la più audace e importante degli ultimi cinque decenni. Rivestita di una vernice rossa fotone così raggiante che porta a pensare che sia luminescente - rendendo vano ogni tentativo di classificarla - la nuova I-Pace assume una veste audace ed emozionante anche qui, dove dominano colori più spenti.

E' in parte una supercar, in parte un'utilitaria; una vettura che è una Jaguar, eppure non assomiglia a nessuna Jaguar vista prima d'ora. In base agli standard delle show car più inverosimili, quest'auto è sorprendente. In ogni caso ora, lontano dagli stand del motor show dove migliaia di persone hanno potuto ammirarla, la I-Pace è tutt'altro che fantasia. E' invece pronta per essere guidata.

Jaguar I-Pace: racconto del test-drive

Si tratta di una prova svolta dai ragazzi di Autocar, una delle poche occasioni in cui il concept della Jaguar I-Pace verrà provato direttamente su strada - e, purtroppo, con uno stile di guida sicuro, senza prove più "spinte". Resta il fatto che verrà guidata.
Anche perché, quando Jaguar ti invita a sperimentare una vettura potenzialmente molto innovativa come questa e ad una fase così precoce, non bisogna far altro che aggrapparsi all'opportunità con entrambe le mani e imparare quanto più possibile dall'esperienza che ne deriva.

Al momento esistono al mondo solo una manciata di prototipi di I-Pace, e quello testato da Autocar sarà esposto al Motor Show di Ginevra, dopo il test su strada. La vettura è assicurata per 2 milioni di sterline - e questa probabilmente è una stima conservativa del suo vero valore per Jaguar. Per cui va guidata con rispetto, con un pad di polistirolo sul sedile per evitare danni derivanti dal jeans e le scarpe lasciate sul pavimento per non sporcare i tappetini. Certo, però puoi guidarla, dicono.

jaguar i-pace

Uno sguardo dietro le quinte

Oltre alla possibilità di testare l'auto, per quelli di Autocar significa avere anche la possibilità di incontrare alcune figure chiave coinvolte nel progetto I-Pace e scoprire che fase ha raggiunto quest'ultimo, oltrepassando il velo di segreto che circonda il quartier generale di Jaguar. Si tratta in particolare di Matt Beaven, capo progettista degli esterni; Sandy Boyes, che si occupa invece del design degli interni; e Dave Shaw, che gestisce la parte di ingegneria del veicolo.

Con un po' di pressione e di comprensibile reticenza delle persone che lavorano su un'auto che non è ancora del tutto matura, hanno condiviso alcuni particolari stuzzicanti su questo nuovo SUV sportivo completamente elettrico made in Jaguar.

Gli obiettivi di Jaguar

"Siamo circa a metà strada nel lavoro sullo sviluppo del veicolo finale," dice Shaw, "e siamo in tempo e sulla buona strada per rispettare le nostre promesse originali."
Per Shaw ed il suo team questo sarà un periodo senza dubbio emozionante. Le promesse cui si riferisce sono quelle che Jaguar fece al Motor Show di Los Angeles lo scorso autunno, quando fu rivelata per la prima volta la I-Pace: 395CV e una coppia motrice da 700Nm risultanti dai due motori elettrici, uno per asse; 0-100km/h in circa 4 secondi; oltre 480 km di autonomia utilizzabile; e una batteria agli ioni di litio da 90kWh che può essere caricata fino al 80% da un distributore pubblico in 90 minuti.

Se raggiunti, questi obiettivi di performance renderebbero la I-Pace più veloce nell'accelerazione rispetto alla Tesla Model X 90D, il principale concorrente insieme alla Volvo XC90 T8 Twin Engine. Il che sarebbe un risultato eccellente per la prima auto completamente elettrica di Jaguar.

Shaw è evidentemente molto sicuro di riuscire a raggiungere tali obiettivi in quanto i suoi ingegneri lavorano al design dell'I-Pace sin dalla fase embrionale della vettura. La I-Pace, come affermerebbe chiunque in Jaguar, è quel raro gioiello in mezzo alle cosiddette nuove auto: un design nuovo di zecca fuori dagli schemi del segmento o dei modelli precedenti e non vincolato dal design imposto da un normale motore a combustione.

[ads-post]

Shaw afferma inoltre che "Come società, ci siamo resi conto circa 5 anni fa, che sederci ad un tavolo tutti insieme per prendere le scelte migliori in base alle risorse a disposizione ci fa risparmiare tempo e salute. Altrimenti, i designer si presentano con un progetto che esteticamente rispecchia tutto ciò che hanno in mente, lo danno agli ingegneri che però sono costretti ad eliminare e modificare determinati dettagli. In questo modo invece, sono coinvolti tutti allo stesso tempo e ci muoviamo più velocemente."

Più che una show car

Beaven poi spiega che la I-Pace non è solo un'altra auto da esposizione: "Dal punto di vista del design, stavamo lavorando contemporaneamente sulla versione di produzione della I-Pace e sul concept. La versione finale non deluderà e sarà molto simile al concept.
"E' stata una sfida enorme per noi. La Jaguar I-Pace deve essere riconosciuta come una Jaguar pur partendo da un ambiente nuovo. Sapevamo sin dall'inizio di non essere interessati ad introdurre una vettura elettrica giusto per, come hanno fatto molti altri produttori. Questa doveva essere una vera e propria Jaguar in grado di comunicare i valori propri della Jaguar attraverso ogni suo dettaglio."

In termini di design, possiamo dire che si avvicina più ad una supercar che ad un SUV, infatti ricorda molto più la C-X75 che la F-Pace. Anche i modelli sportivi della gamma F-Type hanno dato un contributo alla progettazione. "I brevi fianchi anteriori della vettura e quelli posteriori allungati sono come quelli di un F-Type, specchiati" dice Beaven.
Pertanto sembra che non si riesca a decidere se si tratta di una berlina, di un'auto sportiva o di una nuova tipologia di SUV, ma tutto sommato a chi importa.

Dentro la Jaguar I-Pace: come sono gli interni

Passiamo però alla prova su strada di Autocar. Prima raccomandazione: "Qualsiasi cosa fai, non la sbattere (la porta)." Dopotutto è un concept - ma la posizione di guida e la configurazione interna saranno sicuramente delle linee guida per capire cosa aspettarsi dalla versione finale. La posizione è bassa rispetto ad un normale SUV, ad un'altezza simile a quella di un F-Pace, ma in una cabina che è più pulita e più spaziosa. Un pannello alto e centrale ti fa sentire comodo, ma i controlli e gli strumenti di fronte sono ad un livello più basso rispetto a quello che ci si aspetterebbe. Forse tutto sommato si tratta di un SUV.

Eccellente la visibilità. Nel complesso, la seduta è molto comoda, con poca distesa del cofano e del cruscotto di fronte. E anche se non è stato possibile verificare di persona i sedili posteriori, quelli di Jaguar hanno affermato che questa configurazione della cabina da molto spazio anche ai passeggeri seduti dietro, al pari di un modello di lusso.

Progettato in omaggio alla fascia asimmetrica focalizzata sul conducente della F-Type, il cruscotto della Jaguar I-Pace riesce a circondare il sedile di chi guida. C'è uno schermo LCD con gli strumenti di fronte, e uno schermo di infotainment più largo in alto, che ne contiene uno touchscreen più piccolo in basso. Essendo un concept però, nessuno dei display funziona.

Jaguar prende spunto dai tedeschi

Se questa è un'occhiata al futuro design interno della Jaguar, sembra che quest'ultima si stia ispirando per certi versi ai suoi rivali tedeschi, giocando anche sui comandi di ventilazione. Sembrano delle lunette di orologi di grandi dimensioni, più decorative, in un interno che altrimenti risulta molto (troppo) pulito. Molto diffuse negli interni della Jaguar I-Pace anche le decorazioni cromate. E' da tempo che ci si aspetta un miglioramento di Jaguar in termini di qualità percepita e a quanto pare l'obiettivo è proprio quello.

Il volante è pesante e la corsa è risultata rumorosa e ferma, ma senza dubbio è dovuto sempre al fatto che si tratta di un prototipo. Le auto d'esposizione viaggiano sempre come dei trolley - soprattutto se montano dei cerchi in lega da 23'. Si può sentire chiaramente l'attrito nella trasmissione dell'auto.
Questa parte dell'esperienza di guida della Jaguar I-Pace non ha molta importanza e non può influenzare le attese della versione finale. Prova solo quanto lavoro svolgono in Jaguar per completare un'auto in tempi moderni.

Fino a quando non avremo tra le mani la versione di produzione, i fan di Jaguar non possono fare altro che attendere i dettagli tecnici che verranno diffusi man mano nei prossimi 12 mesi, con l'avvicinarsi sempre di più alla finalizzazione della vettura.
Ci si aspetta un debutto al Motor Show nel 2018, con la vendita di alcune unità già nel corso dello stesso anno. Un programma ambizioso al quale attenersi, e chissà se il tutto si tradurrà in vendite che supereranno le centinaia, le migliaia o le decine di migliaia.

Prezzo Jaguar I-Pace

Ovviamente non si sa ancora nulla sul prezzo ufficiale della nuova Jaguar I-Pace, però esistono già alcune stime che lasciano pensare che la nuova auto SUV-berlina-sportiva di Jaguar potrebbe partire da 70,000€. Ne sapremo sicuramente di più nei prossimi mesi, via via che trapeleranno nuovi dettagli sulla I-Pace.
EDIT

Il questo articolo sulle dimensioni della nuova Jeep Compass 2017, andiamo ad esplorare il segmento dei SUV di media stazza, il quale è sempre più agguerrito e non a caso, dato che sono anche il tipo di auto che al momento più piacciono in Italia ed in Europa (leggi qui), e quindi Jeep lancia la sua nuova Compass, auto completamente rinnovata sia dal punto di vista degli esterni che degli interni, e che si posiziona nella gamma Jeep tra la Renegade e la più grande Cherokee. Offre tra le tante novità, un'ampia gamma di sistemi che assistono il guidatore durante la guida utili soprattutto nell'off-road dove compete ai massimi livelli grazie alla combinazione di caratteristiche ai vertici della categoria che comprendono le leggendarie capacità 4x4 di Jeep.

Come anticipato, questa vettura è un modello MY 2017 e si va a posizionare nel segmento dei SUV medi, infatti le misure del nuovo SUV Jeep vedono una lunghezza di quasi 4 metri e 40 centimetri e la vettura è alta più di 1,6 metri. Queste sono soltanto le prime misure della nuova Compass 2017, ed ora scendiamo nel dettaglio e vi diamo tutti i numeri relativi alle dimensioni nuova Jeep Compass 2017 degli esterni e alle misure relative alla capacità utile del bagagliaio.

Misure e Dimensioni della nuova Jeep Compass 2017

Iniziamo quindi col vedere ogni dimensione della nuova Compass 2017 di Jeep, i quali si distinguono per espressività e stile unico con la calandra tipica Jeep sul frontale sviluppata in orizzontale e suddivisa in 7 prese d'aria dalla forma rettangolare. Griglia che è stata completamente rivista, con feritoie che ora hanno dimensioni più simili a quelle presenti sulla Cherokee che donano al SUV un carattere nuovo ed una personalità inconfondibile.

Dimensioni nuova Jeep Compass 2017 e Bagagliaio

Altezza e lunghezza

Iniziamo quindi a vedere il SUV dal punto di vista del profilo laterale, e quindi tra le prime misure, Jeep Compass 2017 presenta una lunghezza pari 4,394 metri. Il suo carattere da fuoristrada è confermato poi anche per le dimensioni in termini di altezza, pari a 1,629 metri nel caso della versione con motore 1.6 Diesel e 1.4 Benzina, mentre cambiano leggermente le dimensioni se si prende in considerazione la Compass con motorizzazione 2.0 Diesel, la quale è alta 1,644 metri.

Tale differenza di altezza, pari a a 15 millimetri in effetti, è dovuta al fatto che i primi due motori non sono dotati di trazione integrale mentre lo è la Jeep Compass 2.0 Diesel e quindi l'altezza è leggermente superiore.

Larghezza e passo

Passando quindi ad analizzare le altre dimensioni Jeep Compass 2017, abbiamo la larghezza che da scheda tecnica del SUV è pari a 1,819 metri e tale misure è senz'altro riferita alla dimensione che non considera gli specchietti esterni e direi che se volete conoscere quanto è larga incluso gli specchietti, dove aggiungere almeno un 20 centimetri e quindi la nuova Compass risulterà larga circa 2 metri, ma è soltanto una stima in base ai numeri di altre auto.

Poi abbiamo un'altra dimensione importante, ossia il passo che è pari a 2,636 metri che è in pratica la distanza tra i centri degli assi anteriore e posteriore. In altre parole, vista la Jeep Compass di lato, il passo è la dimensione tra i centri delle ruote.

Abbiamo terminato le misure esterne e passiamo quindi a vedere quanto è grande il vano bagagli di questo nuovo SUV, informazione che sarà utile per confrontare la capienza del bagagliaio con altre vetture in modo da scegliere l'auto ideale in base alle vostre esigenze in termini di spazio a bordo.

Dimensioni del bagagliaio nuova Jeep Compass 2017

Parlando della capacità del vano bagagli, non potevano ricordarvi che per aumentare ulteriormente la comodità e semplificare le operazioni di carico e scarico, la nuova Compass offre anche la possibilità di avere anche il portellone posteriore ad apertura elettronica, optional che è disponibile sulla versione Limited.


[ads-post]

Capacità del vano bagagli

Continuando a parlarvi delle dimensioni, i litri del bagagliaio di Jeep Compass 2017 partono da 438 con i sedili posteriori abbassati, arrivando a circa 1300 (stima) quando vengono abbattuti. Jeep fa sapere anche le misure precise del bagagliaio, infatti esso ha una larghezza di 1,069 metri, è alto 69,1 cm e largo 60,5 centimetri.

Dimensione serbatoio Jeep Compass 2017

Anche conoscere di quanti litri è il serbatoio carburante è importante, magari di meno rispetto ad altre cose, ma per chi magari vuole farsi un'idea di quanti chilometri potrebbe percorrere con un pieno, questo è un dato che cercherà.

In genere, le auto hanno un serbatoio di capacità diversa a seconda della motorizzazione, ma nel caso della Jeep Compass 2017 la dimensione del serbatoio è di 60 litri per tutte i 3 motori disponibili al momento (1.4 benzina, 1.6 e 2.0 Diesel).

Tutte le misure della Jeep Compass 2017

Vi lasciamo infine una foto che mostra in tabella tutte le misure dettagliate della nuova Compass, seguita da un riepilogo.

Cliccando sulla foto, potrete vedere i dati a schermo intero.

Dimensioni nuova Jeep Compass 2017 e Bagagliaio

misure della Jeep Compass 2017

TRAZIONE ANTERIORE / TRAZIONE INTEGRALE 4X4

Lunghezza (mm) 4394 / 4394
Larghezza (mm) 1819 / 1819
Altezza (mm) in corrispondenza delle barre portatutto 1629 / 1644
Passo (mm) 2636 / 2636
Angolo di attacco (gradi) 15,8 / 16,8
Angolo di uscita (gradi) 30,8 / 31,7
Angolo di dosso (gradi) 21,8 / 22,9
Altezza da terra (mm) 198 / 208
Profondità di guado (mm) 406,4 / 406,4
Massa a vuoto (kg) 1505 / 1615
Capacità di traino di rimorchio (kg) 1000 / 1900

Cosa dire quindi di questa nuova Jeep Compass 2017 in merito alle dimensioni. Si mantiene sotto i 4,4 metri di lunghezza totale, è alto quanto basta con una altezza da terra di circa 20 centimetri ed ha un bagagliaio forse non ai vertici della categoria in quanto a capacità, ma comunque è soddisfacente.
EDIT

La nuova Range Rover Velar, è un modello MY 2017 la cui presentazione è avvenuta durante il salone di Salone di Ginevra nel 2017. Se vi state domandando quando è uscita ufficialmente la Range Rover Velar, essa è disponibile presso i concessionari a partire dal 2017, con le vendite che sono iniziate nel mese di marzo dello stesso anno.

Conoscere i prezzi di Range Rover Velar è importante quando dobbiamo scegliere una nuova auto ed in particolare se la nostra scelta è orientata verso questo modello, vuol dire che stiamo cercando un SUV o Crossover, perché in effetti la Velar appartiene al segmento di mercato auto "SUV di media/grossa taglia".

Prezzi auto Range Rover nuove e usate

Se volete conoscere i prezzi di altre automobili della Range Rover, potete navigare nella nostra raccolta relativa ai prezzi delle Range Rover dove tra l'altro è anche presente un comodo widget per calcolare il valore residuo di una Range Rover Velar 2017:

Prezzi Range Rover Velar 2017: listino, prezzo base, versioni e allestimenti

Fonte prezzi: listino ufficiale

Ovviamente se siete qui, volete sapere quanto costa la Range Rover Velar e noi di dmotori.it vogliamo quindi fornirvi tutte le informazioni ufficiali, quindi esatte a meno che non vi diciamo esplicitamente che si tratta di una stima. In questo caso, i prezzi della Range Rover Velar 2017 si basano sul listino prezzi ufficiale di Range Rover ed in ordine troverete:

1. Prezzo base
2. Allestimenti e versioni Range Rover Velar con relativi prezzi
3. Prezzo cambio automatico 
4. Altri prezzi, colori, accessori e optional a pagamento
5. Link download listino prezzi ufficiale della Range Rover Velar 2017 in PDF

E se a me, della Range Rover Velar 2017 interessa conoscere solo il prezzo base?

Se siete solo interessati a conoscere il prezzo base della Range Rover Velar 2017, ossia a partire da quale somma è disponibile, allora vi basterà leggere la prima parte.

Range Rover Velar: Prezzi | Listino, versioni e allestimenti

1. Range Rover Velar 2017: il prezzo base è di € 58.800

La versione base della Range Rover Velar 2017, appartenente alla categoria "SUV di media/grossa taglia", parte da un prezzo che è pari a € 58.800 e nel dettaglio si tratta dell'allestimento entry level denominato Velar con motore Diesel D180 con 180 cavalli, trazione integrale AWD e cambio automatico, che è una bella motorizzazione per il segmento dei "SUV di media/grossa taglia", magari non è il top di gamma ma se la cava benone. Per un approfondimento riguardo le prestazioni, leggi il nostro articolo dedicato:


Perfetto, se volevate sapere semplicemente il prezzo base della Range Rover Velar, allora avete trovato ciò che cercavate:

disponibile a partire da 58.800 euro

[ads-post]

A seguire, tutti gli altri prezzi di altri allestimenti e delle motorizzazioni.

2. Allestimenti e versioni Range Rover Velar con i prezzi

Oltre all'allestimento base, abbiamo le seguenti versioni della Range Rover Velar 2017:
  • S > da 66.100€
  • SE > da 71.300€
  • HSE > da 79.600€
  • R-Dynamic > da 62.300€
  • R-Dynamic S > da 69.600
  • R-Dynamic SE > da 74.800
  • R-Dynamic HSE > da 83.10"
Di seguito, la tabella completa e una foto del listino prezzi della versione standard e della R-Dynamic.

PREZZI RANGE ROVER VELAR - LISTINO [€uro]
Motore Velar Velar S Velar SE Velar HSE R-Dynamic "R-Dynamic S" "R-Dynamic SE" "R-Dynamic HSE"
D180 58.800 66.100 71.300 79.600 62.300 69.600 74.800 83.100
D240 63.100 70.400 75.600 83.900 66.600 73.900 79.100 87.400
D300 69.000 76.400 81.500 89.900 72.500 79.800 85.000 93.400
P250 58.800 66.100 71.300 79.600 62.300 69.600 74.800 83.100
P380 69.700 77.100 82.200 90.600 73.200 80.600 85.700 94.100

Interessante notare che la Velar benzina con motore P250 e la diesel D180 abbiano lo stesso prezzo.

Per maggiori informazioni circa le differenti motorizzazioni riportate in tabella, potete leggere l'articolo dedicato:


listino prezzi range rover velar

listino prezzi range rover velar r-dynamic

DOTAZIONI DI R-DYNAMIC IN AGGIUNTA ALLE DOTAZIONI DI SERIE

  • Soglie di ingresso R-Dynamic
  • Volante in pelle con profilo cromato
  • Paraurti anteriore e posteriore con design esclusivo e finiture tubo di scarico*
  • Leve del cambio al volante Satin Chrome
  • Finiture Shadow Aluminium
  • Pedali metallizzati lucidi
  • Rivestimento del cielo Ebony Morzine
  • Rivestimenti specchietti Gloss Black con finiture Narvik
  • Black
  • Fendinebbia anteriori
I prezzi riportati sono come da listino ufficiale Range Rover 2017 e sono "chiavi in mano".

3. C'è anche l'esclusiva versione First Edition

Oltre ai "classici" allestimenti, è disponibile anche un'allestimento più esclusivo, che è anche uqello più caro: "First Edition".

Range Rover Velar First Edition rappresenta l'essenza della storia del design Land Rover, con dotazioni di serie selezionate accuratamente e una gamma di colori e cerchi in lega proposti dai designer Land Rover tra cui scegliere.

I prezzi della Velar First Edition partono da 111.700€ con motore D300 e 112.400€ per la versione benzina P380.

Riepilogando

Dunque, oltre all'allestimento base, abbiamo la Range Rover Velar versione S che costa € 66.100, poi c'è l'allestimento SE con prezzo a partire da 71.300€. Abbiamo ancora l'allestimento HSE con prezzi che partono da € 79.600 ed infine, l'allestimento Top gamma della Velar è quello R-Dynamic con un prezzo di € 62.300 a salire, a seconda degli optional aggiuntivi che sceglierete. Poi abbiamo i tre allestimenti top gamma che sono R-Dynamic S, R-Dynamic SE e R-Dynamic HSE che costano rispettivamente 69.600, 74.800 e 83.100 euro.

Prezzi base riferiti al modello con motore Diesel D180 con 180 cavalli, trazione integrale AWD e cambio automatico, mentre per gli altri motori trovate un link che vi porta al listino prezzi ufficiale oppure direttamente al configuratore online della Range Rover Velar.

3. Prezzo cambio automatico Range Rover Velar 2017

Se desiderate aggiungere come optional aggiuntivo alla Range Rover Velar il 8 rapporti sugli allestimenti su cui è disponibile, allora il prezzo da pagare è di 0perché incluso di serie su tutti gli allestimenti.

4. Altri prezzi della Range Rover Velar: colori vernice, accessori e optional

Colori

I colori base sono il "Fuji White" ed il "Narvik Black", i quali non hanno un prezzo aggiuntivo, e poi ci sono gli altri colori che partono da € 938 e tutte le altre colorazioni della vernice degli esterni di Range Rover Velar hanno un prezzo di € 1.887. A seguire i nome dei vari colori disponibili e una foto per capire quale effetto fanno sulla vernice della Velar.

Se volete conoscere tutti i colori disponibili della Range Rover Velar, potete visualizzarli qui:

Accessori

Per i prezzi degli accessori, siccome ne sono tanti, vi consigliamo di aprire il link presente in fondo in modo da vederli tutti.

Optional a pagamento

Per i prezzi degli optional a pagamento, siccome ne sono tanti, vi consigliamo di aprire il link presente in fondo in modo da vederli tutti.

5. Link al listino prezzi ufficiale in PDF della Range Rover Velar 2017 o al configuratore online

Infine, se volete consultare il listino prezzi ufficiale della Range Rover Velar 2017, allora potete andare alla pagina seguente (quando non disponibile il PDF, vi rimandiamo al configuratore online):

- prezzi auto Range Rover nuove e usate

Come calcolare valore Range Rover Velar 2017 usata?

Se vuoi anche conoscere il valore residuo della tua Range Rover Velar usata, puoi utilizzare il widget di noicompriamo auto, oppure lo stesso tool qui in basso, dove bisogna solo inserire il modello, l'anno e i chilometri percorsi per conoscere il prezzo della tua Range Rover Velar usata.
EDIT

La nuova Tipo S-Design è stata disegnata per Sorprendere, la S sta per Stile, il tuo stile di guida, che incontra il fattore S. La nuova Tipo 5 Porte S-Design presenta un nuovo look sportivo e dinamico: lo stile incontra la funzionalità, le emozioni completano la sostanza. La strade di tutti i giorni non saranno più le stesse. E nella nuova Tipo Station Wagon S-Design lo stile trova ancora più spazio.

L'offerta attuale della Tipo S Design e prezzi

L'offerta attuale vede la NUOVA FIAT TIPO S-DESIGN con prezzo da 139€/mese, TAN 2,95% TAEG 5,42%, e dopo 3 anni puoi decidere di tenerla, cambiarla o restituirla.

Gli optional compresi sono:
  • Clima automatico
  • Dettagli nero lucido
  • Sensori di parcheggio
  • Uconnect™ 7” Radio con Apple Carplay e Android Auto™
  • Vetri privacy
  • Cerchi in lega 17" nero lucido o 18" diamantati
L'attuale promozione di Settembre 2017 della Tipo S Design è valida fino al 30 settembre 2017 in caso di permuta o rottamazione. Quindi se siete interessati tenete presente la data di scadenza.

DETTAGLI ECONOMICI PROMOZIONE

Iniziativa valida fino al 30 settembre 2017 con il contributo Fiat e dei Concessionari aderenti. Tipo S-Design 5Porte 1.4 T-Jet 120cv E6 benzina - prezzo promo 17.250 € (IPT e contributo PFU esclusi). Offerta valida in caso di permuta o rottamazione; la vettura deve essere di proprietà dell’intestatario da almeno 3 mesi. Es. Fiat Più: Anticipo € 5.700,00 – 37 mesi, 36 rate mensili di € 139,00. Valore Garantito Futuro pari alla Rata Finale Residua € 8.144,20 (da pagare solo se il Cliente intende tenere la vettura). Importo Tot. del Credito € 12.083,36 (inclusi marchiatura SavaDna € 200 e polizza pneumatici plus € 17,36, spese pratica € 300 + bolli € 16), Interessi 938,84. Importo Tot. dovuto € 13.163,60, spese incasso SEPA € 3,5 a rata, spese invio e/c € 3 per anno. TAN fisso 2,95% TAEG 5,42%. Chilometraggio complessivo 45.000 costo supero 0,05€/km. Salvo approvazione FCA Bank.Documentazione precontrattuale e assicurativa in Concessionaria. Messaggio Pubblicitario a scopo Promozionale. Le immagini inserite sono a scopo illustrativo. Le caratteristiche ed i colori possono differire da quanto rappresentato. Consumi ciclo combinato gamma Tipo 5Porte/SW: bz/ds da 3,7 a 6,3 (l/100km); GPL 8,3 (l/100km). Emissioni CO2 ciclo combinato gamma Tipo 5Porte/SW: da 98 a 147 (g/km).

Fiat tipo s design

Quali sono le dimensioni, le misure e la capacitò del bagagliaio?

3 sono le versioni e per ognuna abbiamo dimensioni diverse, ed eccole qui:

TIPO 5 PORTE

Lunghezza 4368 mm
Larghezza 1792 mm
Altezza 1495 mm
Capienza bagagliaio (dm³) 440

[ads-post]

TIPO 4 PORTE

Lunghezza 4532 mm
Larghezza 1792
Altezza 1497
Capienza bagagliaio (dm³) 520

TIPO STATION WAGON

Lunghezza 4571 mm
Larghezza 1792 mm
Altezza 1514 mm
Capienza bagagliaio (dm³) 550

Fiat Tipo S Design 5 porte

Il tuo stile di guida incontra il fattore S. Nuova Tipo 5Porte S-Design presenta un nuovo look sportivo e dinamico: lo stile incontra la funzionalità, le emozioni completano la sostanza. La strade di tutti i giorni non saranno più le stesse.

Fiat Tipo S Design 5 porte

Fiat Tipo S Design Wagon

E nella nuova Tipo Station Wagon S-Design lo stile trova ancora più spazio, dove la sostanza si veste di sportività grazie ai cerchi in lega da 17’’ con finitura Nero Lucido o da 18’’.

Fiat Tipo S Design Wagon

Caratteristiche degli interni

A bordo delle nuove Tipo 5Porte e Station Wagon S-Design ogni dettaglio racconta l’animo dinamico accattivante. Il nuovo ambiente interno è contraddistinto da sedili in pelle e tessuto Airtex (disponbili come OPT), da dettagli nero lucido riposto su quadro strumenti, sul volante, sulla conrice della schermo Sistema Uconnect.

Il sistema Uconnect™ 7” HD LIVE dotato di Apple CarPlay™ integrato e compatibile con Android Auto™ ti permette di inviare e ricevere chiamate, scambiare messaggi, seguire i percorsi più comodi e scegliere la canzone o la playlist più adatta per ogni tipo di viaggio, semplicemente con un touch. Guida, non pensare ad altro.

I motori disponibili

Nuova Tipo S-Design come motori offre:
  • Benzina 1.4 T-Jet da 120 CV a 5 marce
  • Motore GPL 1.4 Turbo da 120 CV a 5 marce
  • Motore Diesel 1.6 MultiJet II da 120 Cv a 6 marce
  • Motore Diesel 1.6 MultiJet da 120 CV DCT a 6 marce
Scopri maggiori informazioni e guarda le foto sulla pagina ufficiale.
EDIT
Powered by Blogger.
-->